Stazione Bivacco Corti PDF Stampa E-mail
Scritto da Riccardo Scotti   
Domenica 18 Gennaio 2009 19:58

La stazione di rilevamento del Bivacco Corti, composta attualmente da due termo-igrometri posti all’interno di uno schermo solare passivo, risulta la più alta mai installata nelle Alpi Orobie. Entrambi gli strumenti sono dotati di memoria interna per l’archiviazione dei dati. Questi vengono scaricati su notebook sul posto in occasione dei controlli al sito nivologico.
La ricerca e la scelta del punto di collocazione dello strumento è stata studiata sia a tavolino che sul terreno. L'installazione sulla superficie del Ghiacciaio del Lupo, o in qualsiasi altro punto nei pressi del bivacco, non è possibile a causa della frequente e intensa attività valanghiva, tipica di questa zona.

Il Bivacco Corti attualmente dista circa 250 m dalla superficie del ghiacciaio. Inoltre il termo-igrometro si trova a un solo chilometro di distanza da altri due apparati interessanti come il Ghiacciaio di Marovin e il Ghiacciaio di Porola. Carta elaborata da Alessio Gusmeroli su base CTR Regione Lombardia 1:10.000

Un’analisi iconografica (fig 2) ha permesso di stabilire come, anche in caso di spessori rilevanti di neve al suolo, il versante esposto a sud del bivacco riesca sempre a non essere sepolto dalla neve. La migliore insolazione sfavorisce inoltre le incrostazioni di ghiaccio. Di contro, la presenza dell’edificio potrebbe generare un certo surriscaldamento che si è cercato di limitare con l’applicazione di una piastra bianca sulla parete poco sotto lo schermo solare. La posizione piuttosto appartata dovrebbe garantire anche una minor esposizione alle fulminazioni.

Fig. 2: L’inizio di Maggio del 2004 mostra le Orobie con spessori di neve al suolo toccati, negli ultimi 20 anni, solo nel 2000/2001. Il 16 Maggio 2004 il Bivacco Corti è semissomerso dagli accumuli diretti e valanghivi. Sul Ghiacciaio del Lupo sono presenti circa 6m di neve al suolo di origine diretta. Nonostante queste condizioni piuttosto severe la parete rivolta a sud del bivacco è libera da neve permettendo eventuali rilevazioni meteorologiche. R.Scotti

Ultimo aggiornamento Sabato 08 Maggio 2010 21:22