Sentieri glaciologici

I sentieri glaciologici sono una proposta di fruizione "intelligente" dell'ambiente alpino: con un impatto ambientale pressoché nullo il visitatore è guidato in luoghi di suggestiva bellezza, alla scoperta e all'osservazione di una serie di elementi naturali legati al passaggio dei ghiacciai. Tracciati su preesistenti percorsi, identificati da segnali azzurri ed illustrati da indicazioni sotto forma di targhe e cartelli, questi sentieri hanno caratteristiche molto diverse tra loro, pur concentrandosi sull'ambiente montano e sugli aspetti glaciologici-geomorfologici del paesaggio.

L'ambiente naturale tipico di queste quote, da sempre condizionato dalla presenza dei ghiacciai, riflette gli stretti legami tra il ghiaccio, la geomorfologia, la botanica e la vita dell'intero ecosistema d'alta quota. Percorrendo i sentieri glaciologici con un pizzico di curiosità, l'escursionista può sviluppare la propria capacità di osservazione, scoprendo e cercando di capire gli elementi e i processi naturali che caratterizzano l'ambiente alpino.

Una vera e propria esperienza di lettura del territorio è realizzabile con le visite guidate (per le quali il Servizio Glaciologico è sempre disponibile) o con l'aiuto delle numerose pubblicazioni esistenti. Tra le varie guide che illustrano i percorsi della Valmalenco, si segnalano le brochures specifiche edite dal Servizio Glaciologico in collaborazione con i Comuni di Chiesa Valmalenco e di Lanzada.

1 Il sentiero Luigi Marson al ghiacciaio di Fellaria Occidentale Maria Emilia Peroschi
2 Il sentiero Vittorio Sella al Ghiacciaio Ventina Maria Emilia Peroschi